Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon

Autore: LeveL

Devil Summoner Raidou

Piattaforma: Sony Playstation 2
Data d'uscita: 10/23/08 JAP 12/05/09 USA

 

Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon:
Nuovo caso per Raidou e Narumi... un uomo è scomparso e parallelamente strani avvenimenti, legati apparentemente alla fortuna, stanno affliggendo gli abitanti di The Capital. Starà di nuovo al Devil Summoner risolvere il caso, in una trama più psicologica della precedente, richiamante i tre allineamenti classici di SMT e con tre relativi finali.

 

Differenze di Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon rispetto al precedente:
Le differenze riguardano innanzitutto il numero di capitoli, diminuiti rispetto a 
The Soulless Army ma senza intaccarne la longevità.

Dal punto di vista della gestione dei demoni, vs. King Abaddon passa da uno a due demoni in battaglia, cambiando anche il sistema di cattura per ritornare alla contrattazione classica di SMT, in cui i demoni al proprio servizio possono anche aiutare nel convincimento del demone di turno.

Un aspetto fondamentale del gameplay di questa produzione sta nel fatto che i demoni non hanno una barra MP, ma tutte le azioni che ne richiedono l'uso utilizzano la barra MP di Raidou, che in questo titolo ne ha una propria e non consuma più MAG nell'evocazione dei demoni.
Essendo solo Raidou ad avere MP è stato implementato un sistema di recupero in battaglia di essi, grazie a cui si può ottenere MP uccidendo demoni e colpendo le loro debolezze ( nello stato di blocco del demone, eseguendo critici, si ottiene un grosso rilascio di MP ).

Al di fuori della battaglia è possibile curarsi pagando Nakisawame, un apposito demone che è possibile incontrare, e infine si possono creare anche spade in grado di ripristinare parzialmente l'MP dopo la battaglia.

Tutti questi elementi fanno sì che i demoni non debbano più essere scambiati come nel precedente gioco nel momento in cui finivano l'MP, ma hanno anche la conseguenza di rendere il gioco più semplice, essendo l'MP di Raidou difficilmente finibile se si sfruttano bene le possibilità offerte dal sistema.
Per quanto riguarda l'equip, in questo Devil Summoner è possibile creare più spade, che non vengono più imbevute del potere dei demoni ma modificate utilizzando svariati oggetti, che possono essere semplicemente trovati, ottenuti dai demoni salendo di livello e massimizzandone l'affinità, ma anche regalati da uno dei propri demoni al momento del riutilizzo in fusione.
A differenza del precedente Devil Summoner, sono presenti anche molte subquests chiamate "Case-Files", che si dividono in missioni investigative e cessioni di oggetti, accessibili dall'ufficio di Narumi e dall'altro punto di ristoro gratuito che troverete.
Anche l'investigazione è resa più semplice, infatti, a parte Read Mind e Transform che sono fondamentali, le altre tecniche particolari dei demoni hanno effetti esclusivamente ambientali, spostando l'infuenza dei demoni sull'esplorazione. 

Il sistema di fusione è infine divenuto accessibile anche dal punto di salvataggio, senza quindi richiedere più di recarsi sempre nel luogo specifico.

 

Uno degli aspetti originali di questa produzione è che per un motivo legato alla trama può capitare che cali il parametro fortuna di Raidou, ripristinabile a Shinoda attraverso la purificazione ma anche aumentabile ( evito in questo caso ulteriori spoiler ).

Avere la fortuna diminuita vuol dire avere buone possibilità di trovarsi di fronte svariati Fiends, da affrontare o da cui scappare a caro prezzo di contrattazione.

 

In conclusione il gioco, pur mantenendo la formula action, è molto più simile ad un SMT rispetto al precedente capitolo, per tanti motivi quali gli allineamenti e l'influenza degli stessi sulla narrazione, la contrattazione dei demoni e i Fiends, rendendolo un autentico successore action di SMTIII:Nocturne.

 

Purtroppo, diversamente da tutte le altre produzioni per Playstation 2, Raidou Kuzunoha vs. King Abaddon non è stato pubblicato in Europa.

MegaTen Forum

Prossime Uscite

- Persona Q2 / TBA

- SMT V / TBA