Devil Survivor 2

Autore: LeveL

Devil Survivor 2

Piattaforma: Nintendo DS
Data d'uscita: 28/07/11 JAP - 28/02/12 USA - 15/09/2013 EUR

Gira voce che un sito di nome Nicaea mostri il sopraggiungere della morte di persone conosciute, una volta iscritti ad esso il protagonista e i suo compagni si ritrovano coinvolti in un incidente ferroviario, a cui sopravvivono grazie ad un’improvvisa invocazione demoniaca.
Il gruppo scopre presto che Tokyo è stata devastata, in questo contesto post apocalittico i protagonisti dovranno sopravvivere grazie ad un’applicazione per invocare e comandare demoni, ottenuta tramite Nicaea.

Così come il primo capitolo, Devil Survivor 2 è un gioco a finali multipli che in parte si rifanno agli allinementi di SMT, il tutto passa però non solo da specifiche scelte narrative ma anche da numerosi approfondimenti sui vari personaggi, ed è su questo aspetto che DS2 introduce il principale cambiamento inserendo il Fate System.
Nel primo Devil Survivor si intrattengono dialoghi con i vari personaggi e dalle scelte in essi dipende la possibilità di sbloccare i relativi finali, il Fate System invece è una funzione che appare nella forma come i Social Link dei recenti Persona e permette di visualizzare l’avanzamento di rank con i personaggi dopo un determinato dialogo e quindi di comprendere e gestire il rapportarsi con essi.
Diversamente dai Social Link, il sistema di crescita del Fate System non ha risposte in grado di causare effetti negativi diretti ( reverse ) e bloccarne l’avanzamento, ne personaggi esterni alla narrazione, inoltre è possibile perseguire anche finali con personaggi di cui nei precedenti dialoghi non se ne ha direttamente avallato l’ideologia e non si ha la necessità di raggiungere il massimo rank con i personaggi, rendendo quindi la gestione dei dialoghi più libera nei confronti di quanto avviene nei Social Link e meno influente rispetto al primo Devil Survivor.

Anche il Fate System, come i Social Link, ha un’influenza su alcune abilità e su i demoni, da semplici resistenze a nuove funzioni di gioco e fusioni esclusive. Da qui introduco quindi i due nuovi elementi di gameplay di un battle system che, nel resto, è rimasto identico al predecessore, in altre parole condivisione e scambio.
Così come nel primo, le skill che si equipaggiano ai personaggi vanno imparate tramite la funzione di skill crack, la condivisione tra main e personaggio permette di far crackare al main la skill selezionata dal personaggio e viceversa, dando così la possibilità anche di ottenere più skill da un unico nemico/boss e di attaccarlo con più personaggi senza rischiare di non apprendere le abilità.
La funzione di passaggio invece permette di spostare un demone dal protagonista ai personaggi che hanno ottenuto quest'abilità presenti in battaglia e viceversa, nel caso dei personaggi questo però avviene solo verso il protagonista.

I cambiamenti comunque non finiscono qui, in questo Devil Survivor si è voluto offrire una maggior personalizzazione del party, questo perché sono numerosi i personaggi giocabili ( e salgono di livello anche coloro che non vengono sempre utilizzati ), è possibile ottenere add-on da inserire in fusione, vi è un maggior numero di demoni ed è presente il compendium.
Altri aspetti differenti riguardano aste più competitive, tre slot di salvataggio, una maggior varietà nelle soundtracks ( di cui i battle theme sono decisamente meno aggressivi ) e la gestione delle statistiche ( la vitalità influisce su entrambe le difese, è stato rimosso il parametro “speed” e tutti i pg umani hanno un movimento base di quattro caselle ).

È importante segnalare che il livello di difficoltà tende ad essere inferiore al precedente, soprattutto grazie all’introduzione del compendium che permette di sfruttare maggiormente il sistema di fusione e i bonus ottenuti dai demoni salendo di livello, a questo si aggiunge poi che è possibile acquisire più facilmente le skill e che le free battle sono utili solo al fine di acquisire denaro o potenziare leggermente i personaggi ( poco perché i nemici presenti in una free battle non variano all’interno di un capitolo, diminuendo quindi l’esperienza ottenibile avanzando in esso ).
Inevitabilmente, facendo poche free battle, anche la longevità della prima run ne risente, diminuendo a circa 20 ore.
A fronte di questo, sono stati introdotti degli achievements ed un sistema di valutazione a punti della run, spendibili nel new cicle in modo da portarsi appresso soldi, demoni, skills o ad esempio rimuovere il blocco delle fusioni legato al livello del protagonista, così da favorire la rigiocabilità.

Devil Survivor 2 nel gameplay si propone quindi come una versione leggermente estesa del precedente capitolo, a cui si lega un Fate System che riprende in parte i Social Link, denotando di conseguenza ancor più la propria natura di produzione intermedia tra Persona e SMT, rimanendo comunque fedele al sistema ad allineamenti e finali multipli tipici dei Shin Megami Tensei.

MegaTen Forum

Prossime Uscite

- Persona Q2 / TBA

- SMT V / TBA